<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=952139031809568&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Partecipare a una fiera di settore: come comunicare la propria presenza

Qual è il valore aggiunto per un’azienda nel partecipare a una fiera di settore? Come rendersi visibili e comunicare in maniera efficace prima, durante e dopo la fiera? Perché prendere parte a una fiera del biologico e come distinguersi?

In questo articolo proviamo a fornire alcuni consigli utili per le aziende che scelgono di prendere parte a una fiera B2B, con l’obiettivo di promuovere la partecipazione nei diversi momenti.

 

5 motivi per prendere parte a una fiera

Ci sono 5 buoni motivi per cui un’azienda dovrebbe investire risorse, tempo e competenze per partecipare a una fiera.

1. La fiera è un’occasione per mettere in relazione la propria azienda con il settore di riferimento, in maniera efficace: l’appuntamento “fisico” resta sempre il luogo ideale di sintesi. Ogni manifestazione ormai riesce a creare attorno a sé una community permanente dove idee, conoscenze e business si autoalimentano.

2. Nei giorni della fiera si trovano nuovi clienti e si chiudono contratti. Con la propria presenza si rafforza il brand

4. Grazie allo scambio con le altre aziende, si conoscono le ultime tendenze e i nuovi prodotti e si incontrano partner, distributori, esperti.

5. Ci si promuove grazie alla presenza di influencer e stampa specializzata. Una fiera è quindi una piattaforma di promozione internazionale che funziona come moltiplicatore di contatti.

 

Come pianificare e comunicare la presenza in fiera

Una fiera non è solo preparare uno stand per i giorni di fiera, ma si traduce in un piano di comunicazione che parte molto tempo prima: l’obiettivo è dare ai propri contatti un motivo per partecipare e comunicare ai potenziali clienti cosa aspettarsi.

 

1. Cosa fare prima della fiera

La partecipazione a una manifestazione va inserita nel piano di comunicazione aziendale, pensando quindi in anticipo su tutti gli elementi che precedono la partecipazione alla fiera: dalle news sul sito alla preparazione dei materiali da diffondere nei mesi precedenti e durante l’evento.

Ecco alcuni consigli.

  • Farsi riconoscere: studiate un layout espositivo che sia coerente con la vostra immagine, curate la progettazione dello stand e la comunicazione visuale della vostra immagine aziendale
  • Spargere la voce: cinque o sei mesi prima, pubblicizzate la vostra partecipazione alla fiera sulla stampa specializzata e con campagne adwords.
  • Comunicare sui social: un mese prima, pianificate una campagna adv targettizzata sui social e create la pagina evento su Facebook.
  • Invitate con cura: una best practice è la realizzazione di inviti personalizzati sia cartacei che digitali da inviare a target mirati quali i clienti top, partner e distributori e alla community Linkedin.
  • Ufficio stampa: per promuovere la presenza in una fiera B2B, è fondamentale la relazione con le redazioni e i giornalisti delle riviste tecniche e specialistiche.
    Iniziate l’invio delle cartelle stampa mesi prima dell’inizio della fiera
  • Influencer marketing: anche nelle fiere B2B la presenza degli influencer, soprattutto se di nicchia o specializzati, può essere utile per raccontare cosa succederà in fiera.

 

 2. Cosa fare durante la fiera

Mentre siete in fiera ricordatevi di calendarizzare le attività all’interno dello stand e di dedicare tempo e attenzione alla cura delle relazioni con prospect, buyer, visitatori.
Ecco alcuni consigli sulle attività da fare durante la fiera.

  • Se avete una novità da lanciare o un prodotto in anteprima, potete valutare l’organizzazione di un evento con la stampa di settore
  • Siate sempre connessi: documentate con Instagram stories e post dedicati le vostre attività in fiera. Create un hashtag dedicato e utilizzate quelli messi a disposizione dai social dell’evento
  • Lead: anche se con le nuove regole sulla privacy la raccolta indirizzi email è diventata più complessa, la fiera rimane un ottimo momento per chiedere contatti a cui dare seguito. Un’idea può essere quella di un quiz su quanto si conosce il prodotto.

 

Dopo la fiera: continuare a lavorare dopo la fine dell’evento

  • Follow up è la parola d’ordine. Gestite i contatti e trasferiteli nel CRM, per non perdere il lavoro fatto
  • Fate una campagna di email marketing: contattate e ringraziate tutte le persone che avete incontrato e chiudete le trattative in sospeso.