<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=952139031809568&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

E-commerce: la risposta di Ca' Verde all'emergenza Covid

Siete stati pionieri del biologico negli anni Ottanta quando ancora si era distanti da un concetto di agricoltura priva di pesticidi, diserbanti e concimi chimici. Da quali esigenze ha preso le mosse questa idea?

Più che di esigenze parlerei di valori e di ideali che hanno mosso in tal senso i fondatori di Ca’ Verde. Si tratta di persone che dimostrarono un grandissimo attaccamento alla terra della Valpolicella che, nonostante un contesto complicato (in cui l’attività agricola veniva sempre più emarginata a discapito dell’attività industriale), li spinse a fondare la Cooperativa Ottomarzo per aiutarsi l’un l’altro in ciò che, di fatto, era molto più di una semplice professione. Il filo che accomunava queste persone si può proprio riassumere nella genuinità della passione per le proprie colture ed i propri allevamenti.

Una volta assodate tutte queste caratteristiche, la scelta di effettuare sin dal principio un’agricoltura priva di pesticidi, diserbanti e concimi chimici si è sostanzialmente evoluta in una conseguenza naturale del loro modo di agire. La conoscenza ed il rispetto per il proprio territorio hanno permesso che fosse promossa un’attività ecosostenibile e legata ad un concetto di benessere nei consumatori.

 

Come ha impattato l’emergenza Covid sulla domanda dei prodotti e dei servizi a livello nazionale e internazionale?

L’emergenza Covid ha avuto purtroppo risvolti drammatici per quasi tutti i settori economici ed anche nella nostra filiera produttiva si sono registrate problematiche non indifferenti. Trattandosi di settore alimentare fortunatamente Ca’ Verde è sempre rimasta aperta, ma sarebbe riduttivo soffermarsi solamente su questo aspetto. Basti pensare ai nostri clienti abituali nell’ambito della ristorazione, alle mense di scuole e asili, oppure ancora ai rallentamenti nei trasporti internazionali per capire come questa pandemia abbia messo a dura prova tutto un sistema fortemente interconnesso.

Ca’ Verde ha fatto tutto il possibile per riuscire a soddisfare e a raggiungere quanto prima i propri clienti e consumatori finali e tra le varie soluzioni adottate quella di maggior rilievo è stata l’apertura di un proprio E-Commerce.

 

Il vostro stabilimento è noto per la produzione del cosiddetto “latte fieno”, la cui produzione è regolamentata da un disciplinare dell’Unione Europea che prevede il divieto dell’utilizzo di mangimi ogm e insilati. Quali sono i benefici per l’uomo e quali per l’animale?

La produzione “latte fieno” consente di ottenere un tipo di latte avente una quantità di principi nutritivi doppia rispetto ad una produzione standard secondo Regolamento Europeo. Un’ulteriore caratteristica risiede inoltre in una presenza maggiore di Omega 3, contenente grassi polinsaturi essenziali all’organismo, che, come ampiamente dimostrato, hanno effetti benefici sulla salute dell’apparato cardiovascolare e del sistema nervoso.

D’altro canto, anche le mucche conducono uno stile di vita molto più salutare e sano. La loro nutrizione si basa, infatti, su un tipo di alimentazione naturale a base di erba e fieno senza l’utilizzo di alimenti fermentati.

 

Le schede tecniche dei vostri prodotti sono il biglietto da visita della vostra azienda. Qual è il valore aggiunto di queste informazioni tecniche per il buyer?

Il buyer attraverso le schede tecniche riesce a comprendere molto bene tutte le caratteristiche dei prodotti grazie ad una dettagliata serie di informazioni e ad un’immagine chiara e rappresentativa del formaggio in esame. Sono inoltre specificati tutti i valori nutrizionali ed i valori legati a determinati tipi di analisi per garantirne la qualità.