<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=952139031809568&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

A B/Open il futuro del packaging, dal vetro biodegradabile agli imballaggi smart

Dal vetro biodegradabile alle sostanze spray per proteggere i prodotti, fino agli involucri che interagiscono con l’alimento: sono le nuove frontiere del packaging, finalizzate ad allungare la shelf-life dei prodotti, a ridurre lo spreco alimentare e sostituire la plastica, presentate questa mattina alla prima edizione B/Open, rassegna di Veronafiere dedicata al Bio-foods & Natural self-care, nel corso del convegno «Nuovi materiali eco-compatibili per il food», organizzato nell’ambito del progetto europeo BIorganicLifestyle.Eu.

Moderato da Valeria Cei della rivista InfoPackaging e dal professor Roberto Montanari, direttore del Centro Interdipartimentale per il Packaging (Cipack) dell’Università di Parma, il convegno è stata l’occasione per esplorare i progressi di ricerca e innovazione in uno dei settori che è considerato sempre di più strategico per la vita dei prodotti, non soltanto alimentari o biologici, ma anche per la cosmetica o la farmaceutica.

Negli ultimi anni il fatturato del packaging è cresciuto. «Nel 2018 il fatturato del packaging in Italia ha superato i 33,4 miliardi di euro, il 2,7% in più in valore e il 2,4% in più in volume rispetto all’anno precedente», ha detto il professor Giuseppe Vignali del Cipack dell’Università di Parma.
Nel 2016, ha proseguito Vignali, «la produzione globale di materie plastiche è stata di 335 milioni di tonnellate, di cui 60 milioni di tonnellate in Europa e gli imballaggi sono il principale campo di applicazione delle plastiche, pari al 40% del totale».
La ricerca del Cipack ha risvolti pratici, con la finalità di contribuire agli obiettivi della riduzione dell’impatto ambientale e dello spreco di cibo. «Secondo il Rapporto Fao – ha ricordato il professor Vignali – il 30%del cibo prodotto viene sprecato».
Imballaggi «smart». Spinta anche dalla notevole vivacità delle consegne a domicilio, si sta affermando il sistema degli imballaggi «smart», in cui le tecnologie e le opportunità delle Internet of Things sono funzionali alla vita del prodotto e informano in tempo reale il consumatore.
«Oggi possiamo avere pack che interagiscono con l’alimento – illustra il professor Claudio Corradini del Cipack – e arriveremo ad avere soluzioni di packaging edibile, così da ridurre l’impatto ambientale al massimo».

Gli «Ecopackaging Awards». Intanto, a B/Open è andata in scena la premiazione della prima edizione degli «Ecopackaging Awards», il premio alle aziende che si sono distinte nella realizzazione di confezioni ecosostenibili, ideato dalla rivista Bio&Consumi in collaborazione con Veronafiere.
Ad assegnare i premi, nel corso della diretta, il direttore di Tespi Mediagroup, Angelo Frigerio, insieme a Silvia Ortolani, direttore commerciale di Esseoquattro, e Gianni Bruno, exhibition manager di Veronafiere.

Questi i vincitori della prima edizione degli Ecopackaging Awards. Pasta: «Fusilli Bio Granoro varietà Senatore Cappelli», Pastificio Attilio Mastromauro Granoro; Cereali e Farine: «Granola Cioccolato & Cocco», Germinal; Carni & Salumi: «Hamburger di Bovino Fileni Bio», Fileni; Prodotti da forno: «Caserecci paesani integrali gr.500», Di Leo Pietro; Beverage: «Bio Protein Drink», The Bridge; Vino: «In Origine», Cantina di Nizza; Piatti pronti: «Burger’Z di verdure fresche», Zerbinati; Ortofrutta: «Caco Rojo Brillante Biologico Alce Nero», Brio; Make Up: «Fondotinta colore skincare. Attivi vegetali + pigmenti fluidi», Purophi; Detergenza corpo – Plastica 100% riciclata: «Sapone liquido linea Dolcezza», Helan; Detergenza corpo – Altri materiali: «Co.So. Shampoo solido rinforzante e illuminante», Officina Naturae; Creme corpo: «Burro Coccola – crema solida nutriente e lenitiva», La Saponaria; Creme viso: «Naturalis The Mask Rejuvenate – Balance – Detox – Gentle Scrub», N&B Natural is better; Profumi e deodoranti: «Deo vapo Biologico Argan 75 ml i Provenzali», Gianasso; Detergenza casa (Home care): «Espositore per Bag in Box detergenza casa in legno», Greenproject Italia.