NaturaleBio: un approccio digitale al mondo del biologico

Tra gli espositori di B/Open, abbiamo intervistato Gianluca Ciralli tra i CoFounder di NaturaleBio, azienda nata dalla passione per i superfood e i prodotti biologici, quando ancora l’interesse per le tematiche legate alla nutrizione naturale erano agli albori.

Come nasce la vostra azienda e cosa vi contraddistingue sul mercato?

NaturaleBio nasce nel 2016, unendo esperienze e competenze diverse: in particolare, un mindset digitale molto data-driven e una grande passione per l’alimentazione sana. 

Fin dal nostro primo prodotto, l’olio di cocco, siamo sempre stati mossi da un obiettivo: riuscire a rendere facilmente disponibili ai consumatori italiani ed europei dei prodotti di altissima qualità, che per loro natura crescono in Paesi lontani, quel genere di alimenti che di norma si scoprono solo viaggiando. 

A differenziarci è sicuramente il carattere diretto del nostro business che potremmo definire farm-to-fork. Andiamo direttamente in loco, selezionando coltivatori e produttori in diversi Continenti, e poi importiamo direttamente. 

Essere importatori diretti di materie prima: questo che tipo di garanzie offre al consumatore?

Essere importatori diretti significa avere un contatto personale con i produttori locali, il che garantisce due vantaggi notevoli.

Da un lato, la certezza di una filiera corta e controllata, senza passaggi intermedi. Effettuiamo analisi su ogni singolo lotto, sia in uscita dal luogo d’origine sia in ingresso nei nostri stabilimenti in Italia, grazie a laboratori accreditati. La qualità della materia prima e l’accuratezza dei controlli sono fondamentali per noi.

Dall’altro, abbiamo un ottimo rapporto qualità-prezzo. Siamo molto attenti ad ottimizzare trasporti e spedizioni, sia in ottica di costi che di impatto ambientale.

Oggi, importiamo circa 300.000 kg di materia prima l’anno e trasformiamo nei nostri stabilimenti di Monterotondo circa 650.000 unità di prodotto l’anno.

Siete un punto di riferimento per la vendita dei superfood che vengono selezionati direttamente nei loro luoghi di origine. Quali sono le proprietà di questi “supercibi”?

La parola “superfood” è un termine commerciale, che si riferisce a una categoria di alimenti, tipicamente di origine vegetale, che hanno una densità di nutrienti molto elevata, come ad esempio vitamine, sali minerali e antiossidanti. 

I nostri superfood sono mono-ingrediente, lavorati con attenzione e seguendo metodi che preservano tutte le qualità organolettiche e i micronutrienti contenuti nel prodotto raw. 

Si ottengono così prodotti naturali al 100%, che possono essere utili per integrare la dieta quotidiana, consumati come bevande o sciolti negli impasti delle ricette più varie. 

Oltre all’Olio di Cocco dallo Sri Lanka, abbiamo Cacao e Maca dal Perù, Tè Matcha e altri tè verdi pregiati dal Giappone, bacche di Açai dal Brasile, Spirulina e Psillio dall’India e diverse altre referenze. Abbiamo da poco aggiunto nella nostra gamma la polvere di Rosa Canina, naturalmente ricca di Vitamina C. 

La vostra azienda ha scelto un approccio digitale alla vendita attraverso un canale e-commerce, affiancato da una distribuzione tramite alcuni punti vendita selezionati in base a determinate caratteristiche. Come avviene questa scelta? 

NaturaleBio ha un cuore digitale: siamo nati e cresciuti online, distribuendo i nostri prodotti esclusivamente attraverso i canali digital, come l’e-commerce diretto e Amazon.

Grazie alla tecnologia riusciamo ad essere capillari nell’importare le quantità necessarie, evitando gli sprechi e garantendo un riassortimento costante di prodotto fresco.

Riusciamo anche a garantire un servizio rapido, un’assistenza clienti attenta e una modalità di acquisto semplice per i nostri utenti online. 

Al momento, abbiamo già alcuni rivenditori selezionati sul territorio: siamo in un momento storico in cui online e offline sono sempre più interconnessi. Non solo, trattandosi di prodotti complessi, l’aspetto consulenziale che un farmacista, erborista o specialista di nutrizione può dare, diventa fondamentale. 

Per questo, stiamo investendo nello sviluppo del brand anche sul canale retail tradizionale, affidandoci a erboristerie, parafarmacie e bio-botteghe che condividano i nostri valori: qualità del prodotto, attenzione al cliente, divulgazione sui temi dell’alimentazione sana e un occhio attento alle certificazioni Biologico e VeganOk. 

Per informazioni su come diventare rivenditori, è possibile visitare la pagina dedicata del nostro sito oppure contattarci a sales@naturalebio.com.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su email