“E dai meleti al confezionamento, ogni mela non lascia mai le nostre mani”: la storia di Biosüdtirol

Werner Castiglioni, Direttore Biosüdtirol

Studiando la vostra storia, si legge “E dai meleti al confezionamento, ogni mela non lascia mai le nostre mani”. Questa frase mi pare rappresentativa del vostro modo di lavorare. Quali processi fondamentali sono dietro al vostro lavoro?

Siamo una cooperativa che appartiene a 300 agricoltori bio. Sono proprio loro che coltivano ogni singola mela Biosüdtirol. Le portano in cooperativa dove verranno o immagazzinate o selezionate. Il nostro impianto di precalibratura suddivide, infatti, le mele per calibro, peso e qualità. A questo punto, sono lavate, misurate, pesate e scansionate. Vengono fuori cassette piene di mele omogenee e di qualità, che sono immediatamente stoccate in un ambiente a temperatura controllata, per poi venire accuratamente confezionate. Nell’area di confezionamento ogni mela viene esaminata esattamente prima di essere imballata a mano. Le confezioni, poi, sono raggruppate per palet e caricate nei camion refrigerati: il percorso per arrivare nei reparti frutta di negozi e supermercati ha inizio.

Quali sono le caratteristiche che fanno dell’Alto-Adige la terra ideale per coltivare mele?

300 giorni di sole l’anno. Temperature miti. Acque limpide. Aria pura. Terreni fertili. Sono questi gli ingredienti che rendono il Trentino Alto Adige una terra vocata per le mele: in nessun altro luogo d’Europa come qui, infatti, le mele crescono così rigogliose.

Cosa vi ha portato a scegliere la strada del bio?

30 anni fa, per i primi 6 di noi agricoltori bio, la natura – la nostra sorgente di vita – ha smarrito il suo equilibrio. Il ciclo naturale si è interrotto, la fertilità del suolo è diminuita. Così abbiamo deciso di prendere la nostra decisione: da quel momento, avremmo intrapreso la via della coltivazione delle mele bio. Quanti non credevano in noi, ripetevano: “Potete provarci, ma le mele bio non sono belle e non hanno un buon sapore”. Oppure: “Non si può fare, non funzionerà mai!  Ma agricoltori testardi come siamo, non abbiamo permesso a niente o nessuno di ostacolarci. Di anno in anno, abbiamo imparato a lavorare meglio in sinergia con la natura. E tanti altri agricoltori testardi, che condividevano i nostri ideali, si sono uniti a noi nella cooperativa Biosüdtirol. Oggi produciamo 38 varietà di mela, tutte 100% bio.

Come avviene la distribuzione delle mele a marchio Biosüdtirol?

Oltre alle mele produciamo anche il succo di mele bio e le chips di mela bio. Tutti questi prodotti vengono venduti in tutta Europa, anche se l’Europa del nord è uno dei mercati principali. UK, Svezia, Irlanda sono forti mercati di vendita. I nostri canali di vendita includono ipermercati, supermercati, negozi specializzati e anche canali online come Amazon.

Il packaging che usiamo di più per il marchio Biosüdtirol é il vassoio da quattro mele con una fascetta di carta tutto realizzato in carta erba. Un altro format molto interessante che abbiamo lanciato circa 1,5 anno fa sono i sacchetti compostabili a casa.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su email