La certificazione ICEA sui prodotti cosmetici Eco Bio

Il mercato della produzione dei cosmetici ha un notevole impatto ambientale, e proprio per questa ragione negli ultimi anni sono sempre più le aziende che decidono di introdursi o riconvertire i propri processi produttivi verso i cosmetici interamente biologici. Ma per essere sicuri che questi prodotti siano realmente tali, è fondamentale affidarsi alle certificazioni rilasciate da appositi enti certificatori: ICEA è uno di questi. Scopriamo nel dettaglio di cosa si tratta.

Che cos’è il certificato Icea?

L’ICEA è l’Istituto per la Certificazione Etica ed Ambientale, uno dei maggiori enti certificatori Italiani ed Europei che opera dal 2002 e controlla oltre 13.000 aziende divise in diversi settori. L’approccio alla certificazione ICEA si è sempre distinto per la specializzazione nel campo della sostenibilità in ambito agricolo e zootecnico ma ha deciso di operare anche in altri comparti economici come la cosmesi, il tessile, l’edilizia, il turismo e la filiera forestale.

L’Istituto controlla inoltre che le attività delle aziende rispettino l’uomo e l’ambiente e che tutelino la dignità dei lavoratori e i diritti dei consumatori.

Il settore non-food non è regolamentato da una legge come avviene invece nel settore food, ma avviene proprio una scelta volontaria da parte delle imprese che sentono l’esigenza di fornire maggiori garanzie, sottoponendosi a controlli da organizzazioni professionali.

Alcuni prodotti presentano la dicitura “bio” o “biologico” accanto al nome, ma questo non è sufficiente garantire l’effettivo rispetto di alcune regole fondamentali decretate dalle organizzazioni competenti.

La certificazione ICEA nei prodotti Bio è facile da individuare perché riporta il marchio sulla confezione in cui è chiaramente visibile la scritta “Istituto Certificazione Etica Ambientale”.

Come certificare un prodotto cosmetico?

Il disciplinare Eco Bio Cosmesi e Cosmesi Naturale è un progetto ideato in ICEA nel 2000 e certifica l’assenza di materie dannose all’ambiente e alla salute umana nel prodotto e nel suo imballaggio, inoltre assicura la produzione di cosmetici mediante le più innovative tecniche ecocompatibili.

Per ottenere una certificazione di bio cosmesi su prodotti cosmetici, l’azienda li deve sottoporre ai test di un ente accreditato il quale verificherà il rispetto della Norma di Produzione e del Regolamento di certificazione.

Questi controlli sono molto rigidi e scrupolosi:

  • le coltivazioni da cui vengono estratti gli ingredienti non devono usare OGM o comunque presentare un ridotto uso di pesticidi e altre sostanze simili
  • le piante non devono in nessun modo essere a contatto con sostanze nocive o inquinanti
  • la raccolta delle materie prime deve rispettare il ciclo naturale delle stagioni
  • i cosmetici non devono contenere alcune sostanze utilizzate per i cosmetici tradizionali come coloranti o additivi

I criteri che vengono presi come riferimento per la scelta delle materie prime e riportate nella lista delle sostanze da non utilizzare sono:

  • scarsa dermocompatibilità
  • tossicità ed effetti indesiderati sull’uomo
  • scarso eco-compatibilità
  • origine sintetica
  • tensioattivi
  • siliconi e derivati
  • polimeri acrilici
  • coloranti di origine sintetica

Perché la certificazione ICEA è così ricercata

La certificazione ICEA viene riconosciuta a livello europeo ed è una delle certificazioni più conosciute e importanti a livello nazionale.

Data la notorietà e la serietà nei controlli le aziende ambiscono sempre più a sottoporsi e ricevere la loro certificazione. Inoltre, nel settore dei cosmetici, ICEA lavora in accordo con COSMOS (Cosmetic Organic Standard), il principale standard internazionale per la cosmesi bio e naturale, per cui si ha un’ulteriore conferma sulla conformità dei prodotti con marchio ICEA.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su email